13043291 1187774124589637 7813147264842144949 N

Raccolta fondi per emergenza Ecuador: abbiamo bisogno anche di te!

In seguito al devastante terremoto che ha colpito l’Ecuador il 16 Aprile, il network ADRA Emergency Response ha attivato gli interventi di soccorso e assistenza delle popolazioni colpite.

Le Province maggiormente colpite sono: Esmeraldas, Manabí, Santa Elena, Guayas, Santo Domingo e Los Ríos.

Attualmente le cifre del disastro parlano di oltre 700.000 sfollati, oltre 400 deceduti e circa 3.000 dispersi.

Allo stato attuale ADRA Ecuador è impegnata con i suoi volontari in attività di distribuzione di beni di prima necessità quali cibo, acqua, prodotti sanitari, vestiario e tende.

Il network internazionale di ADRA, attraverso i suoi uffici nazionali, ha prontamente attivato le raccolte fondi: anche ADRA Italia, come parte attiva del network, si impegna nel contribuire alla realizzazione degli interventi di soccorso.

ADRA Italia ha aperto la raccolta fondi con un contributo di 5.000 euro. Vuoi aiutarci a far crescere questa cifra destinata a sostenere gli interventi in soccorso delle persone colpite dalla catastrofe?

Puoi donare nei seguenti modi:

–      Conto corrente bancario IBAN: IT 95 E 01030 03203 000000866909

–      Conto Corrente Postale n. 160 800 04 intestato a ADRA Italia, Lungotevere Michelangelo, 7 – 00192 Roma

–      PayPal intestato ad ADRA Italia

N.B. specificare nella causale “Emergenza Ecuador”.

Grazie per il tuo prezioso sostegno!

Continueremo a tenerti aggiornato sull’andamento dei soccorsi e sugli eventuali interventi e progetti di post emergenza realizzati dal network ADRA.

– AGGIORNAMENTO DEL 22.04.2016  Riceviamo testimonianze estremamente toccanti dai volontari di ADRA che lavorano senza sosta nella zona costiera particolarmente colpita dal sisma. Una ragazza ha raccontato ai volontari come il suo villaggio sia stato completamente raso al suolo, nessuno è sopravvissuto. Inoltre continuano le scosse di assestamento, nella notte la più violenta è arrivata a 6.3 magnitudo, che non aiutano la ripresa psicologica delle persone colpite lasciandole in un costante stato di paura. ADRA Emergency Response ha inviato sul posto personale esperto nella gestione di queste situazioni, oltre ad un contributo economico di 50.000 dollari. Tutto il network mondiale di ADRA, tra cui ADRA Italia, si sta mobilitando per raccogliere urgentemente fondi per rispondere ai bisogni: cibo, acqua, vestiti, medicinali, sapone, trasporti, elettricità, ricostruzione di case e scuole.

– AGGIORNAMENTO DEL 26.04.2016 ADRA si è recata a San Isidro e nei territori confinanti per la consegna di 400 kit familiari di alimenti e acqua. Inoltre ha insediato piccoli punti di provviste per tutto il territorio nazionale e con l’autorizzazione del Ministero di Inclusione Economica e Sociale (Messe), è riuscita a consegnare acqua e kit di alimenti nei posti critici di questa emergenza. Le prossime mosse sono quelle di continuare con la distribuzione dei kit e aiutare nella redazione del censimento preventivo.

– AGGIORNAMENTO DEL 9.05.2016 Grazie alle donazioni raccolte fino ad ora dal network mondiale di ADRA, ADRA Ecuador ha confezionato 900 kit igienico-sanitari. Ogni kit contiene: oggetti per l’igiene personale (sapone di vari tipi, asciugamani, specchietti), medicine, coperti da cucina (posate, piatti, bicchieri, contenitori per il cibo), diversi sacchetti in stoffa e plastica, impermeabile in plastica. La distribuzione dei kit si concluderà a metà settimana con la collaborazione del Ministero dell’Inclusione Sociale ed Economica del Paese. Inoltre si supportano con vito e alloggio i volontari, al momento è stato fatto un appello per coinvolgerne di nuovi per prestare soccorso nella zona di Pedernales, gravemente colpita dal terremoto. L’emergenza non è ancora rientrata, grazie alla tua donazione porterai un aiuto concreto a chi si trova in gravi difficoltà dopo il terribile terremoto che quasi un mese fa ha sconvolto l’Ecuador.

– AGGIORNAMENTO DEL 30.05.2016 Dopo un mese e mezzo dal terremoto continua l’emergenza in Ecuador, specialmente nelle zone più colpite che sono quelle costiere. I volontari di ADRA Ecuador sono stremati ma non mollano! Gli aiuti economici che arrivano dall’Italia, grazie alle donazioni dei sostenitori di ADRA Italia, portano coraggio e concretezza al grande lavoro di soccorso delle famiglie colpite. I beni distribuiti sono: acqua, cibo, kit igienico-sanitari, coperte, vestiti. Grazie per il tuo sostegno!

– AGGIORNAMENTO DEL 06.06.2016 ADRA Ecuador ha ricevuto una grande donazione di stoffe, i volontari locali stanno lavorando per confezionare lenzuola utilissime in questo momento di emergenza. Inoltre continua la ricerca di volontari che aiutino nelle operazioni di soccorso e ricostruzione. Resta aperta la raccolta fondi lanciata da ADRA Italia: clicca su “Dona ora” per essere anche tu una mano tesa in soccorso delle persone colpite dal terremoto in Ecuador.

– AGGIORNAMENTO DEL 04.07.2016 Attualmente il lavoro maggiore di ADRA Ecuador si concentra nelle province di: El Matal, Jama, Bella Vista e Don Juan particolarmente colpite dal terremoto del 16 aprile. Grazie alle donazioni ricevute da tutto il network mondiale ADRA, tra cui anche quelle raccolte da ADRA Italia, 348 famiglie hanno potuto ricevere una nuova casa dopo aver visto completamente distrutta la loro. I volontari di ADRA Ecuador continuano a lavorare per distribuire cibo, acqua potabile e kit sanitari, per costruire docce e servizi igienici in collaborazione con il Ministero dell’inclusione economica e sociale, per costruire case o alloggi di fortuna. Gradualmente le attività economiche del Paese stanno tornando alla normalità, con grandi limitazioni dovute anche ai forti danni subiti dalle vie di comunicazione.  A inizio giugno sono state riaperte le scuole. L’Ecuador si sta lentamente rialzando, ma la situazione purtroppo continua a presentare un grado di emergenza alto. Dona anche tu per sostenere il lavoro di ADRA in Ecuador!

– AGGIORNAMENTO DEL 18.07.2016 El Matal è una zona costiera con una spiaggia di circa 1 km che accoglie una popolazione di 1.500 abitanti in prevalenza pescatori. Il 70% delle loro abitazioni sono state completamente distrutte dal terremoto di Aprile, le poche case rimaste in piedi (riportando gravi danni strutturali) sono per lo più cadute durante le successive scosse di assestamento. Grazie al lavoro dei volontari di ADRA Ecuador domenica 10 luglio è stata consegnata la prima casa semipermanente ad una famiglia di El Matar. Il lavoro di costruzione delle nuove case prosegue: l’obiettivo è quello di riportare le famiglie ad una vita normale e degna dentro una casa vera e non più in rifugi di fortuna. Anche tu puoi aiutare il lavoro dei volontari di ADRA Ecuador: fai adesso la tua donazione! Grazie.

Clicca qui per vedere le foto di ADRA in Ecuador.

 

2016-04-22_11.56.07

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi