Canarini In Corsia

Canarini in corsia

I “Canarini in Corsia” sono il gruppo di volontariato socio-sanitario di ADRA Italia, nati con lo scopo di alleviare la sofferenza e offrire assistenza al malato, accompagnandolo nelle diverse fasi della malattia attraverso l’ascolto, la cura ospedaliera e la presenza attiva.

I volontari operano nell’osservanza dello spirito e degli scopi del gruppo di volontariato e nell’ambito delle iniziative e dei programmi dello stesso, scegliendo di ottimizzare il proprio tempo in favore esclusivo del malato, assistendo i pazienti durante i pasti, rendendo la degenza meno pesante e, cosa più importante, stringendo una mano e condividendo sensazioni e racconti di chi, chiuso in un reparto, non può godersi “la vita oltre la finestra”.

sfoglia la gallery Canarini in corsia campo umanitario Lecce 2008

Si cerca di alleviare per quanto possibile la sofferenza e per prepararsi a questo, i volontari seguono dei corsi di formazione, durante l’anno, con delle figure professionali, quali medici, psicologi e vari docenti universitari.

Il volontario che entra a far parte dei “Canarini in Corsia” indossa in spalla uno zaino particolare, nel cui interno non deve mancare allegria, forza d’animo e affezione per il prossimo. Risorse da trasmettere a quei mille volti che incontrerà lungo il suo percorso tra le corsie degli ospedali. Buona volontà e sensibilità però non bastano. Occorre prepararsi attraverso degli incontri pianificati durante l’anno con professionisti del settore medico e para-medico: medici specialisti, psicologi, psichiatri, infermieri, docenti universitari, clown-terapeuti.

Al fine di poter essere degli strumenti veramente utili e validi i volontari durante l’anno seguono dei percorsi di formazione, solitamente della durata di un week end, in cui è possibile apprendere nozioni e consigli attraverso l’esperienza pratica di figure professionali quali medici, psicologi e docenti universitari disposti a raccontare la propria esperienza e dialogare su temi pratici e di attualità, volti ad arricchire il bagaglio formativo del volontario.

sfoglia la gallery Canarini in Corsia corso di formazione a Sesto San Giovanni (MI)

Accanto alla lezione teorica è possibile svolgere dei tirocini, esercitazioni pratiche all’interno di ospedali o case di cura antistanti alla località scelta per il corso. La comprensione profonda della “vita di corsia” sarà utile per capire quali siano i tempi e le modalità giuste per interfacciarsi con l’equipe ospedaliera in turno, per colloquiare con il paziente e la sua famiglia, per capire attraverso un’espressione o un gesto se vi è da parte de malato il desiderio di interagire con il volontario. Sebbene la finalità principale del “canarino” sia di alleggerire la convalescenza sotto il profilo concreto (alzare uno schienale, rimboccare un lenzuolo, collaborare col personale infermieristico durante i pasti…) e informale (chiacchierare, giocare, intrattenere…), nulla deve risultare forzato. Il benessere del malato ed il rispetto dei suoi tempi e dei suoi spazi sono sempre prioritari.

sfoglia la gallery Canarini in corsia campo umanitario a Lecce 2010

Accanto all’iter formativo, vi sono per ogni canarino delle ulteriori possibilità di ritrovo; i congressi sono dei momenti di aggregazione e scambio di idee in cui vengono presentate le attività dei Canarini e fornite una serie di informazioni utili a tutti i volontari attivi (programma annuale, occasioni formative, partecipazione ad eventi, composizione dello staff, discussione del bilancio, ecc..

Durante l’anno vengono promossi diversi eventi e manifestazioni con valenza sociale e promozionale: è possibile allestire degli stand negli eventi di piazza quali la Festa Solidale a Cesena o la Fiera Nazionale Terra Futura, finalizzati non solo alla diffusione delle attività svolte ma anche alla ricerca di nuovi iscritti negli ambiti locali: più volontari confluiscono e più potranno ingrandirsi i nuclei locali di “canarini”, ampliando così la nostra attività di assistenza ospedaliera in tutta Italia e in maniera continua e costante.

Ogni anno vengono organizzati i campi estivi di servizio che rappresentano dal punto di vista della durata e dell’esperienza emozionale, l’appuntamento più atteso dell’anno. Un modo originale di coniugare la vacanza al servizio, dimostrando ampiamente come svago e sostegno in corsia possano essere funzionali l’uno rispetto all’altro.

Nell’agosto 2006, un gruppo di giovani provenienti da tutta Italia ha aderito ad una missione umanitaria, organizzata dalla Chiesa Cristiana Avventista del 7° Giorno e Adra Italia, presso la città di Carbonia, provincia situata nel Sud della Sardegna. Durante quel periodo questi giovani decisero di impiegare la propria energia nei diversi reparti dell’Ospedale Civile “SIRAI” della stessa Carbonia. Sono state tre settimane in cui questo neonato nucleo ha potuto supportare con grande umiltà l’attività del personale medico e paramedico della struttura ospedaliera.

Questi ragazzi indossavano tutti dei camici gialli, su t-shirt del medesimo colore. Una tonalità che non lasciava proprio inosservati lungo le corsie bianche della struttura sanitaria; tanto che una parente di uno dei convalescenti esclamò dopo qualche giorno: “Ecco, arrivano i Canarini !”

guarda il video Canarini in corsia 2012

Da quel preciso istante si sarebbero chiamati così, “Canarini in Corsia”, e il giallo avrebbe assunto molto più che una mera valenza cromatica. Sarebbe diventato simbolo di empatia, simpatia e scambio reciproco tra volontario e degente.

Dal 2006, nel periodo di Agosto, previo accordo con la Direzione Sanitaria di riferimento, sono stati realizzati importanti percorsi assistenziali all’interno degli ospedali “Sirai” di Carbonia, “Vito Fazzi” di Lecce e “Giovanni Paolo II” di Sciacca. Il passaggio di questo stormo coinvolgente di volontari in divisa gialla, a disposizione del personale medico ed infermieristico durante le ore a ridosso del pranzo e della cena, di supporto pratico, ludico ed emotivo al degente, non è mai passato inosservato. Emittenti radiofoniche, programmi televisivi, giornali locali hanno sempre chiosato l’arrivo dei “Canarini in Corsia” e il loro operato durante la permanenza estiva in città.

guarda il video

Il gruppo di volontariato “CANARINI IN CORSIA” ha sede presso: ADRA Italia ONG/Onlus, in Lungotevere Michelangelo 7, 00192 – Roma www.adraitalia.org – Tel. 06/3210757

Referente Nazionale: Monica De Paolis (dott. Bucatin) Tel. 328/9184345 monica.depaolis@gmail.com

Per richiedere informazioni e materiale relativi alla storia del gruppo, ai progetti in arrivo e ai prossimi incontri, è possibile inviare una mail all’indirizzo l.alfano@adraitalia.org o contattare il numero 320/6622313.

sfoglia la gallery Canarini in corsia campo umanitario a Sciacca (AG) 2011

Archivio degli articoli finali dei campi umanitari:

Campania 2012 – Sicilia 2011 – Puglia 2010 – Puglia 2009 – Puglia 2008 – Sardegna 2007 – Sardegna 2006

pulsanti-dona-ora-arancio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Share This

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi