Aiutaci a spezzare
le catene del caporalato

Contribuisci all’acquisto del pulmino che dice no allo sfruttamento dei migranti

DONA 25 euro

25
Select Payment Method
Personal Info

Terms

Donation Total: €25

DONA 50 euro

50
Select Payment Method
Personal Info

Terms

Donation Total: €50

Per donazioni offline vedi info in fondo alla pagina

Donazione libera

Scegli tu quanto donare. Ogni euro conta.

Select Payment Method
Personal Info

Terms

LAVORIAMO TERRE MIGRANTI

Le migrazioni appartengono alla storia dell’umanità, l’accompagnano, la modellano, la trasformano in nuova realtà. L’uomo ama migrare per curiosità, per cambiare, per conoscere nuovi orizzonti, ma non ama migrare per guerra, carestia, oppure per l’obbligo di una ricerca di mete sicure, per mettere in salvo la propria vita, in questo caso, possiamo parlare di fuga e non di migrazione.

ADRA Italia a partire dal luglio 2016 ha intrapreso in stretta collaborazione con la Cooperativa “Al di là dei sogni”, un progetto all’insegna dell’accoglienza della terra, da questo il nome del progetto: “Lavoriamo terre migranti”.

Il progetto è rivolto ad abitanti di Castel Volturno e dintorni provenienti dal Ghana, titolari di protezione internazionale, in permanenza in Italia da diversi anni.

L’obiettivo del progetto è creare la possibilità di contratti di lavoro, arginando lo sfruttamento della dignità umana nei rapporti e nei luoghi lavorativi dei migranti.

La strada tracciata, per raggiungere l’obiettivo che ci siamo preposti, è la formazione professionale attraverso “borse-lavoro” presso cooperative sociali del territorio che gestiscono beni confiscati, portano avanti programmi contro la lotta alla criminalità organizzata e operano nel casertano per il riscatto della produttività della terra.  Tutto questo a partire da sperimentazioni di agricoltura sociale diffuse a livello nazionale e regionale che pongono al centro le varie funzioni dell’agricoltura, ovvero la tutela della biodiversità, valorizzazione del paesaggio, turismo, presidio del territorio e prevenzione del degrado ambientale.

Le finalità dirette ed indirette del progetto includono: l’inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati, l’utilizzo di beni comuni e confiscati, il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente tramite coltivazione biologica, la valorizzazione dei rapporti e legami diretti di altri partner sia del mondo profit che del non profit che delle istituzioni, l’apertura alla comunità territoriale, la veicolazione di messaggi a forte contenuto etico e sociale e la costruzione di una rete di organizzazioni ed istituzioni interessate a dialogare sul tema del rapporto tra immigrazione e agricoltura.

Le azioni specifiche realizzate nel progetto includono:

  1. Sportello di segretariato sociale;
  2. Corsi di lingua italiana;
  3. Formazione borsa-lavoro;
  4. Corso di pre-scuola guida.

La formazione borsa-lavoro all’interno delle cooperative sociali permette ai destinatari del progetto di vivere esperienze variegate nell’ambito della cooperazione sociale e nelle attività territoriali in rete con altri enti non profit ma anche con altre aziende locali profit.

Lavoriamo terre migranti vuol essere l’inizio di un circuito prodigioso che possa generare nuove immagini di integrazione sociale tra culture diverse che si adoperano per uno stesso obiettivo vivere una terra accogliente e generosa dove sviluppare possibilità di lavoro sociale.

Collaborazione per la realizzazione del progetto

ADRA Italia attraverso il contributo dell’Otto per mille della Chiesa Cristiana Avventista del Settimo Giorno, ha realizzato nel 2017 buona parte del progetto.

Le difficoltà maggiori riscontrate sono legate ai mezzi di trasporto. Nel territorio di Castel Volturno il trasporto pubblico urbano ed extra-urbano è limitato alle strade principali della città e quindi le periferie vengono escluse. Inoltre gli autobus non hanno regolarità negli orari prestabiliti e spesso saltano le corse senza nessun avviso alla cittadinanza. Questo arreca diversi disagi ai migranti che non hanno un automezzo proprio e quasi sempre non hanno nemmeno la patente, quindi dover affidare il raggiungimento del luogo di lavoro al trasporto pubblico è praticamente impossibile ed un grosso problema.

Il progetto attualmente per permettere ai borsisti di raggiungere il luogo di lavoro, che dista circa 20 chilometri da Castel Volturno, utilizza un automezzo a nove posti di proprietà di ADRA Italia, guidato da uno dei borsisti, l’unico che è in possesso di patente, senza la sua presenza, il gruppo perde la totale autonomia di spostamento. Il pulmino è arrivato a 300.000 km percorsi, si rischia di perdere improvvisamente la sua fruibilità.

Per dare proseguimento al progetto è fondamentale l’acquisto di un automezzo che sia in condizioni di sicurezza e di una lunga durata nel tempo.

Grazie al sostegno indispensabile dell’8×1000, alla generosità di numerosi donatori privati e all’organizzazione di eventi di raccolta fondi è un nostro grande desiderio riuscire a dare ai borsisti del progetto, un automezzo sicuro e confortevole che rispecchi la dignità del lavoro e del percorso che loro insieme ad ADRA stanno tracciando.

Se anche tu vuoi aiutarci, puoi donare online attraverso PayPal o Carta di Credito oppure tramite conto corrente bancario o postale.

Puoi donare anche nei seguenti modi:

Conto corrente bancario IBAN: IT 95 E 01030 03203 000000866909

 

Conto Corrente Postale n. 160 800 04 intestato a ADRA Italia, Lungotevere Michelangelo, 7 – 00192 Roma

 

→ PayPal intestato ad ADRA Italia (sia tramite account PayPal che Carta di Credito)

N.B. specificare nella causale “Migranti Castel Volturno”.

Ricordati di inserire tutti i tuoi dati anagrafici in modo che sia per noi possibile tenerti aggiornato sulla raccolta fondi.

#spu-13505

Scegliendo di sostenere ADRA Italia
potrai usufruire di agevolazioni fiscali

ADRA Italia è una O.n.l.u.s. (Organizzazione non Lucrativa di Utilità Sociale), quindi le donazioni effettuate in nostro favore, da privati e aziende, possono godere di benefici fiscali. Per poter usufruire delle agevolazioni è importante conservare la ricevuta del versamento effettuato.

PERSONE FISICHE E IMPRESE

Le donazioni effettuate a favore delle O.n.l.u.s. possono essere detratte nella misura del 26%, fino ad un massimo di 30.000 euro oppure dedotte per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo, nella misura massima di 70.000 euro annui.

Puoi donare anche nei seguenti modi:

Conto corrente bancario IBAN: IT95E0103003203000000866909

Conto Corrente Postale n. 160 800 04 intestato a ADRA Italia, Lungotevere Michelangelo, 7 – 00192 Roma

→ PayPal intestato ad ADRA Italia (sia tramite account PayPal che Carta di Credito)

N.B. specificare nella causale “Migranti Castel Volturno”.

Ricordati di inserire tutti i tuoi dati anagrafici in modo che sia per noi possibile tenerti aggiornato sulla raccolta fondi.

#spu-13505

Scegliendo di sostenere ADRA Italia potrai usufruire di agevolazioni fiscali

ADRA Italia è una O.n.l.u.s. (Organizzazione non Lucrativa di Utilità Sociale), quindi le donazioni effettuate in nostro favore, da privati e aziende, possono godere di benefici fiscali. Per poter usufruire delle agevolazioni è importante conservare la ricevuta del versamento effettuato.

PERSONE FISICHE E IMPRESE

Le donazioni effettuate a favore delle O.n.l.u.s. possono essere detratte nella misura del 26%, fino ad un massimo di 30.000 euro oppure dedotte per un importo non superiore al 10% del reddito complessivo, nella misura massima di 70.000 euro annui.

AGGIORNAMENTI SUL PROGETTO

Intervista Sul Progetto Lavoriamo Terre Migranti

Intervista sul progetto Lavoriamo terre migranti

Abbiamo intervistato Elisa Gravante, operatrice ADRA Italia per il progetto di “Lavoriamo Terre Migranti”, che…

Leggi tutto
Incontri A Maiano – Progetto Lavoriamo Terre Migranti

Incontri a Maiano – Progetto Lavoriamo Terre Migranti

Incontri in mezzo alla campagna in una giornata piacevole e con un bel sole, fanno…

Leggi tutto
Immagini Ed Esperienze Dal Progetto “Lavoriamo Terre Migranti”

Immagini ed esperienze dal progetto “Lavoriamo terre migranti”

Watch video! Maiano (CE) - 4 febbraio 2017 - Continua l'esperienza con i nostri 8…

Leggi tutto