skip to Main Content
Campagna Internazionale InSchool

Campagna internazionale InSchool

QUATTRO MILIONI. Questo è il numero di bambini e giovani rifugiati che non frequentano la scuola, secondo l’Unesco Institute for Statistics. Inoltre, i bambini rifugiati hanno CINQUE VOLTE più probabilità di non poter più frequentare la scuola rispetto ai bambini in genere.

I numeri sbalorditivi sono una ragione sufficiente per cui riteniamo che l’istruzione sia importantissima e richieda la nostra massima attenzione.

Il rapporto indica inoltre che, in caso di conflitto, dislocamento e collasso economico, questi bambini e giovani saranno privati ​​dell’istruzione, ostacolando le possibilità di successo nel loro futuro. Immaginate se a quel bambino o ragazzo fosse stata data l’opportunità di leggere, ragionare, riflettere e di essere sulla buona strada per realizzare il suo pieno potenziale! Tante comunità potrebbero ricavare dei grandi benefici grazie alla scolarizzazione di tanti giovani.

Frequentare la scuola, inoltre, aiuta i bambini rifugiati a integrarsi con la comunità ospitante; hanno l’opportunità di imparare la lingua, di fare nuove amicizie e, in futuro, di raggiungere le qualifiche e le competenze necessarie per essere autosufficienti, aumentare la fiducia, l’autostima, la dignità e contribuire alla comunità locale e al paese ospitante.

Questo è il motivo per cui è più importante che mai seguire l’esempio di Matteo 25: servire gli altri, indipendentemente dal fatto che siano rifugiati o siano diversi per status sociale, genere, etnia o disabilità. ADRA sta prendendo posizione per essere la voce di Gesù per il cambiamento, in modo che tutti possano vivere come Dio vuole.

ADRA promette di intervenire a nome di bambini che non hanno accesso all’istruzione; sosterrà bambini sfollati e   bambini di ogni parte del mondo affinché abbiano accesso all’istruzione e possano frequentare una scuola. Alle future generazioni non dovrebbe mai essere negata l’opportunità di realizzare il proprio potenziale e di lottare per un’educazione di qualità.

Attraverso l’istruzione, i bambini e i giovani che vivono come rifugiati, possono uscire da un ciclo vizioso di povertà, e vivere in un mondo in cui i tassi di mortalità infantile e la malnutrizione siano significativamente ridotti e i paesi liberi dal conflitto hanno creato scuole con insegnanti qualificati in un ambiente di apprendimento sicuro. Una popolazione istruita può avere un impatto significativo nel ridurre il rischio di conflitti e contribuire positivamente alla prosperità del paese.

Vogliamo essere il cambiamento di cui il mondo ha bisogno, ma per arrivarci l’obiettivo finale richiederà molto più di noi.

UN MILIONE. Questo è il numero di firme che ADRA ha bisogno urgentemente di raccogliere per inviare un messaggio ai leader mondiali che l’educazione per tutti – senza eccezioni – è importante, e si deve agire per assicurare che ogni bambino, ovunque, sia a scuola. Firma la petizione su ADRA.org/InSchool

Firmare la petizione significa inviare un messaggio inequivocabile: i bambini rifugiati, così come tutti i bambini sono importanti e meritano un futuro brillante, accessibile solo attraverso il potere dell’istruzione che cambia la vita.

ADRA cerca un milione di firme entro il giugno 2020. In seguito, la petizione verrà presentata all’UNICEF e ad altri leader mondiali in un invito all’azione per garantire che tutti i bambini, ovunque, siano in scuola.

Grazie per essere la voce dei nostri bambini e dei nostri giovani, e per avere un impatto a lungo termine per le future generazioni.

Share This
Back To Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi