skip to Main Content

 

RIGUARDO AL VIDEOFORUM

Passeremo dalla teoria alla pratica. Sarà occasione di riflessione, di proposte di strategie pratiche per riuscire a superare forme di pregiudizio verso disabilità e diversità.

Il Marciapiede Didattico è un progetto socio-educativo per superare pregiudizi e barriere fisiche e mentali verso disabilità e diversità… mettendosi nei panni degli altri. Si avvale anche di una struttura modulare in legno che riproduce un normale marciapiede cittadino con i suoi ostacoli.

Durante il VIDEOFORUM saranno presentati e commentati i risultati della ricerca sociale realizzata con la collaborazione dell’UniFi, grazie al contributo di 437 studenti di 21 classi del Liceo Alberti Dante e 6 classi della Scuola Media Paolo Uccello di Firenze.

Partecipanno al VIDEOFORUM:

  • Ennio Battista, giornalista scientifico: moderatore
  • Dag Pontvik, direttore nazionale di ADRA Italia: saluti
  • Cristiano Balli, presidente Q5 Comune di Firenze: saluti
  • Sara Funaro, assessore all’Educazione e Welfare del Comune di Firenze: ‘Il valore della prossimità’
  • Rupert Brown, professore emerito di Psicologia Sociale dell’Università del Sussex (GB): ‘Il contatto tra gruppi riduce il pregiudizio’
  • Milca Lamuraglia, insegnante: ‘La storia del progetto: dalla teoria alla pratica’
  • Laura Ferraresi, pedagogista: ‘Il progetto educativo del Marciapiede Didattico con Ricerca sociale’
  • Mauro Sbrillo, presidente onorario Gruppi di Auto-aiuto Regione Toscana: ‘La mia storia‘
  • Francesca Marchese, psicologa, e Mauro Sbrillo: ‘Il percorso sul Marciapiede Didattico’
  • Camilla Matera e Amanda Nerini, docenti di Psicologia Sociale, Università di Firenze, Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia: ‘Il Marciapiede Didattico, una valutazione di efficacia’

Acquista il libro “Alla Scuola della Grande Quercia”

Per acquistare il libro scrivi a: marciapiededidattico @ adraitalia.org
il 50% del ricavato sarà devoluto al progetto Marciapiede Didattico! Questo libro, scritto dalla psicopedagogista Laura Ferraresi, educa ad accettare la diversità in ogni sua forma, attraverso 12 racconti ambientati in una scuola nel bosco. Tanti cuccioli, guidati dalla maestra Rosetta la civetta, imparano ad accogliersi e valorizzare le proprie differenze, rinunciando al pregiudizio. Il libro è illustrato dai disegni di Celeste Scuccimarri, una bambina autistica di 9 anni con uno spiccato talento artistico. Costo del libro (spedizione inclusa, in Italia) 20 euro. Editore: EDIZIONI A.D.V. Anno di pubblicazione: prima edizione: 2016 | Formato: 21×29 cm | 64 pagine | brossura ISBN: 9788876593116

 

Acquista il libro “Se la grandine a maggio. Quando l’handicap arriva dopo Dio”

Per acquistare il libro scrivi a: marciapiededidattico @ adraitalia.org
l’80% del ricavato sarà devoluto al progetto Marciapiede Didattico.
Il titolo del romanzo di Rolando Rizzo contiene già nella sua sinteticità il disegno essenziale dei suoi contenuti. La vita nella sua bellezza somiglia talvolta a una distesa verde di grano maggese che promette una ricca raccolta d’estate, ma che basta la grandinata violenta di un’ora appena per stravolgerla in disperata desolazione. Esistono due tipologie fondamentali di handicap: quello procurato dal narcisismo e dalla irresponsabilità e quello che appartiene alla lotteria dei cromosomi. Entrambi devastano spesso famiglie felici, o comunque le costringono a rimodulare l’intero percorso esistenziale con esiti talvolta eroici altre volte desolanti. Nel romanzo di Rolando Rizzo, entrambi i due tipi di handicap piombano come folgori in una famiglia e in una comunità agiata e fortemente religiosa, abbattono comode maschere, luoghi comuni, apparenze esaltanti, per rivelare la vera materia di cui siamo fatti e le scelte di fondo con i quali ognuno deve fare prima o poi i conti quando “cade la grandine a Maggio”. Il romanzo racconta di solidarietà e di tradimenti, di vite che si intrecciano, che si perdono, che si redimono, che inconciliabili tutte si riconciliano alcune a segnare nuove stagioni di libertà e d’amore. Costo 20 euro (spedizione inclusa)

 

DONAZIONE LIBERA PER MARCIAPIEDE DIDATTICO

Fai una donazione libera a favore del progetto “Marciapiede Didattico”

Scegli tu quanto donare. Ogni euro conta.

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Termini

Totale Donazione: €1

 

Il Marciapiede Didattico  è una struttura modulare in legno (presente a Firenze, Cesena e Sicilia) che riproduce un normale marciapiede cittadino con tutte le sue difficoltà e ostacoli (buche, biciclette legate ai pali, deiezioni canine, bauletti degli scooter troppo sporgenti….) che viene percorso dai ragazzi e dalle ragazze seduti su una sedia a rotelle. Dopo tale esperienza i ragazzi vivono un momento di condivisioni e riflessioni sul pregiudizio, sulla diversità, sulla disabilità e sul bullismo.

IL PROGETTO SI PROPONE DI:

# In-formare

#Educare

# Abbattere le barriere superare i pregiudizi verso la disabilità e ogni forma di diversità

METTENDOSI NEI PANNI DEGLI ALTRI

Contatto: marciapiededidattico @ ADRAitalia.org

 

Videoforum Marciapiede Didattico

Il progetto socio-educativo ‘Il Marciapiede Didattico Disabilita il Pregiudizio’, che da anni opera nelle scuole…

Leggi tutto

Conclusa la ricerca sociale “Il Marciapiede Didattico, Disabilita il Pregiudizio”

Il progetto educativo sociale dell'Agenzia Avventista per lo Sviluppo e il Soccorso ADRA Il Marciapiede…

Leggi tutto

Ricerca sociale “Il Marciapiede Didattico disabilita il Pregiudizio”

ADRA Italia insieme al Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia dell’Università degli Studi…

Leggi tutto

650 ragazzi percorrono il “Marciapiede Didattico” a Cesenatico

Il Martedì 12 marzo 2018 a Cesenatico si è svolta, con la presenza anche del…

Leggi tutto

ULTIME NOTIZIE

Share This
Back To Top